Felicità e interesse

Il Programma di Purificazione
Trova una Chiesa di Scientology
Test della Personalità
Siti di Scientology
Più informazioni
Libri di Scientology
Contatti
Links di Scientology



Ma la felicità non è, essa stessa, un’emozione. È una parola che esprime una condizione e l’anatomia di quella condizione è l’interesse. La felicità, si potrebbe dire, è il superamento di ostacoli che non sono impossibili da conoscere, in direzione di una meta conosciuta.

L’anatomia che sta alla base, è semplicemente questa: quanto interesse è in grado una persona di generare? È in grado di generarne abbastanza da superare tutta quell’energia pesante che deve essere impiegata durante il tragitto? Si tratta di quanto interesse costui è in grado di generare per conto suo, per quanto tempo lui, per conto suo, riesce a mantenersi interessato alla vita; è questo che lo rende felice. Questo perché la felicità è l’applicazione di se stessi all’esistenza. Questo è tutto per quanto riguarda la felicità.
 


Prima Pagina 1 2 3 4 5 6       

© 2001-2005 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.
Informazioni sui marchi d’impresa - La filosofia religiosa applicata Scientology